Food

FRIARIELLI – PEPERONI VERDI DI SALERNO CUCINATI ALLA LUCANA

2nd Luglio 2016

Italia…estate…cibo…

La scorsa settimana sono stata in Italia, tra mille giri e cose da fare per il matrimonio, l’ultimo giorno io ed Ale abbiamo pranzato con i nostri amici Marco e Rosanna. Marco, salernitato verace e collezionista di vecchie Vespa Piaggio e Fiat 500, mi ha regalato dei profumatissimi friarielli da portare a Londra. I Friarielli sono i peperoni verdi lunghi di Salerno, presenti anche in altre regioni del sud Italia tra cui la Basilicata. Dato che io sono lucana con metá cuore campano, ho deciso di cucinare questi profumatissimi Friarielli alla lucana in una mia versione con le patate novelle; al mio paese questo piatto é chiamato “pupacc e patan” (peperoni e patate).

Questa ricetta é molto facile ed il profumo che c’é in casa durante la preparazione é indescrivibile!

Ingredienti

peperoni verdi lunghi (friarielli), patate novelle, pomodorini, aglio, basilico.

Procedimento

Pulire e tagliare i peperoni a metá per la lunghezza, metterli in una padella larga con aglio, olio di oliva e pomodorini interi. Coprire con un coperchio e cuocere fino a quando si saranno ammorbiditi. Io li ho fatti rosolare un pó in piú perché li preferisco cosí. Nel frattempo lavare e tagliare a metá le patate novelle e cuocerle a vapore o bollite, con la buccia, fino a quando si infileranno con una forchetta. Scolare le patate ed unirle ai peperoni, salare e far rosolare insieme il tutto a vostro piacimento.

Pochi ingredienti, poca difficoltá per un grande piatto dal gusto intenso al profumo d’estate.

Approfittate di queste ricettine adesso che é il miglior periodo per trovare i peperoni freschi di stagione e fatemi sapere se qualcuno ha qualche versione rivisitata di questo piatto…

Secret: ho provato a servirli con quelche fogliolina di menta, a me sono piaciuti…provate anche voi!

With Love

Ross

Instagram:nonnacool

Fb: nonnacoolblog

You tube: nonnacool

img_5163.jpg

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Enjoy this blog? Please spread the word :)