All Posts By

nonnaCool

Food

RITROVARE LA SERENITÀ CON LA COOKING THERAPY E LE RICETTE CON LA ZUCCA

19th ottobre 2018

Cooking therapy cos’è, perchè, per chi?

Credo fortemente nei benefici della cucina come terapia del benessere mentale e portarice di positivita.

Praticare la cooking therapy non è come seguire un corso di cucina, è una pratica personale rivolta a tutti e soprattutto a chi non ha mai tagliato una cipolla e non sa cosa si perde.

Cucinare non vuol dire solo sfamare, cucinare è l’espressione di noi stessi, della nostra personalità; è la scoperta di nuovi sapori che sono associati ad un momento particolare della vita, al nostro mood attuale.

Spesso non ci si rende conto che la cucina ci rispecchia e noi cuciniamo quello che vogliamo a seconda di come siamo.

Cucinare per gli altri, o per noi stessi non ha importanza. La cucina fa da connettore tra le persone, è l’espressione dell’ amore e il voler dire qualcosa, comunicare indirettamente attraverso il piacere; è condivisione, riunione.

Molti sono intimiditi dalla cucina perche viene intesa come il voler dimostrare le abilità culinarie a se stessi ed agli altri, dalla paura di sbagliare, dall’ ansia da prestazione,  dalla mancanza di idee… solo perchè siamo abituati a guardare immagini di piatti ben fotografati, che, non e detto siano di nostro gradimento, o perche associamo la cucina a chi lo fa di mestiere quindi a chi è nella ristorazione. È un’ altra cosa… non è questo il concetto della cooking therapy.

Poi mi rivolgo a chi senza paure e problemi cucina regolarmente i pasti per la famiglia o per se stessi e non ha difficolta a preparare un piatto di pasta, una torta, ecc…

Però in quell caso la cucina potrebbe essere piatta e senza personalità, in poche parole si cucina per dovere. Ma se quel piatto di pasta che si cucina da vent’anni subisse un cambiamento? Se la torta della nonna che si prepara da circa quarant’anni diventasse una torta della nonna personalizzata, rivisitata? Nel peggiore dei casi può non piacere ma è stato divertente.

Intanto con il primo esperimento si aprirà un mondo, la mente, alla scoperta di nuovi gusti, nuovi piaceri.

La noia , I momenti di depressione, la solitudine, l’insicurezza sono situazioni comuni a tutti noi e la soluzione e crearsi degli interessi che ci tengano lontani dal pensarci ed ossessionarci; uno tra questi è la cucina.

Non sono qui per fare opera di convinzione però mi da fastidio quando sento dire non so cucinare, senza averci provato.

Mi chiedo:

“Un panino , un insalata la saprai fare?” 

Ecco questa è cucina!

Da oggi sperimenta nuove insalate, nuovi panini.

Il contest zucca lovers, che ho creato su Instagram e facebook è nato per questo ed è stato molto apprezzato. Ho visto scambio di obinioni, condivisione, ispirazione e divertimento.

Il senso era quello di divertirsi e creare un “cooking movement” positivo usando la zucca come ingrediente di stagione.

Siete state fantasiche e mostro qui e sui social le vostre creazioni in modo da prendere, dare ispirazione.

Grazie!

La mia ricetta a prova di imbranati è:

INSALATA LENTICCHIE E ZUCCA

INGREDIENTI

Lenticchie secche o in scatola

Zucca

Scaglie di parmiggiano

Prezzemolo

Aglio (facoltativo)

Rosmarino

Olio di oliva

Sale e Pepe

PROCEDIMENTO:

Cuocere le lenticchie secche altrimenti si possono usare quelle in scatola per praticità e bastera’ scaldarle e scolarle per bene.

Nel frattempo cuocere la zucca al forno.

Accendere il forno a 200 gradi.

Tagliare la zucca grossolanamente nella stessa grandezza, disporla in una teglia anti aderente e condirla con rosmarino, sale, pepe, aglio (facoltativo) ed un filo di olio di oliva. Cuocere per circa 20 minuti ( dipende sempre dalla Potenza del forno) poi attivate il grill per rosolarla a vostro piacimento.

Una volta cotta, lasciarla intiepidire e poi tagliarla a cubetti non troppo piccoli.

Unire la zucca con le lenticchie, il prezzemolo, le scaglie di parmiggiano ed un filo di olio crudo.

Servire con un’altra spolverata di prezzemolo e scaglie in superficie.

Provala e condivila sui social taggando @nonnacool

LE VOSTRE RICETTE: 

Follow me on Instagram – Facebook and youTube

Love, Ross.

Lifestyle

MAGICO ROAD TRIP NELLA MAREMMA TOSCANA E L’ENERGIA DELLE TERME DI SATURNIA

17th settembre 2018

Guarda il video e leggi l’articolo!

In questo articolo rilassante vi mostro i nostri quattro giorni trascorsi nella Maremma Toscana con un’esperienza alle Terme di Saturnia Resort. Io ed Ale vi abbiamo portato con noi, con la speranza che iniziate a guardare voli, treni ed ogni tipo di percorso perfetto per voi, per raggiungere questi posti incantevoli.

Nel video troverete un panorama del nostro mini road trip Toscano.

Nel mezzo della nostra Italia, nella provincia di Grosseto, si trovano dei Borghi che vi catapultano in un mondo storico che vi fa dimenticare per qualche giorno di tutti i pensieri negativi godendovi tutto quello che la Maremma ha da offrirvi.

La sua amorevole gente è li pronta ad accogliervi con sorrisi, buon cibo, alloggi fantastici immersi nella natura…e poi il profumo del vino, i vigneti lungo le strade che si percorrono, le cantine che hanno quell’odore di vino del nonno, bisnonno o chissà di quale generazione che vi porta in un viaggio mentale meraviglioso; poi, se inizierete a provare i loro vini, il viaggio diventerà più intenso, ve lo assicuro.

Noi che abbiamo viaggiato da Londra, siamo atterrati a Roma Fiumicino che è l’aeroporto più comodo perchè, dopo aver noleggiato un’auto, abbiamo raggiunto la location in circa un’ora e mezza di guida. Se non avete un’auto, ho scoperto che molti alberghi, poderi e b&b offrono un servizio navetta da e per stazioni o aeroporti; di conseguenza si può affittare, un’auto sul posto. Basta chiedere e farsi un giro su booking.com, Airbnb, google ecc…

Lasciamo l’autostrada, la strada é come nei film di Pieraccioni, ci ritroviamo nel mezzo dei colli Toscani! Mai visti dal vivo, avevo solo il ricordo di qualche immagine di film o quei programmi della Domenica tipo Linea Verde…Cavolo è tutto cosi come lo avevamo immaginato!

Grandi distese di vigneti, con ogni tanto un casale o una cantina con cartelli che ti invitano a degustare la loro annata con prodotti tipici Toscani. Anche qui, come del resto d’Italia con si fanno mancare nulla…pane, salumi, formaggi, carne e tante varietà possono accontentare ogni palato.

Manciano provincia di Grosseto

È la prima tappa, dove abbiamo in un podere bellissimo con la signora, la titolare, che prepara lo yogurt e la ricotta fresca da servirci a colazione, si avete capito bene ho detto proprio a colazione! Marmellate rigorosamente fatte in casa, pane tipico toscano senza sale, che io adoro perché senza il sale assapori meglio il cibo che e già salato di suo.

Ovviamente non manca lo torta fatta da lei ogni mattina…Il podere si chiama POGGIO PETRELLA.

Abbiamo fatto un road trip visitando:

MANCIANO

SORANO

PITIGLIANO

Nel video vi mostro un pò di tutto ma senza rovinarvi la sorpresa.

Ecco alcune foto:

Ma non è finita…

 SATURNIA TERME

Ci siamo ricaricati di salute e benessere alle Terme di Saturnia Spa e Golf  Resort dove abbiamo ripreso tutta l’energia di cui avevamo bisogno prima di tornare alla routine Londinese. Queste terme sono famose per le proprietà intense che ha l’acqua sorgiva con la sua naturale temperatura di 37 gradi ed è caratterizzata da un’ elevata quantità di bicarbonato, calcio e magnesio; il fondo delle piscine è di pietra vulcanica quindi il tutto lasciato al naturale. Per completare si può, anzi, si deve usfruire delle cascate e getti d’acqua, piscine idromassaggio e del cammino vascolare di acqua calda ed acqua fredda che aiuta il sistema circolatorio. Oltre al benessere interno del nostro corpo il percorso temale di Saturnia è un vero toccasana per la bellezza della nostra pelle, a cui regalerete un peeling naturale esfoliate ed una detersione profonda.

Il relax non è solo dato dall’acqua ma anche dal buon cibo che si puo degustare a bordo piscina, dal gelato artigianale e da trattamenti per il corpo che la struttura offre, quali massaggi, maschere viso e corpo e tanti altri paccchetti.

Insomma da buon salutista ed amante del benessere almeno una volta si dovrebbe regalare al nostro corpo un percorso termale di Saturnia.

 

Visita le terme: Terme di Saturnia Spa e Golf Resort

NON DIMENTICARTI DI:

Seguirmi tutti i giorni ed a tutte le ore su Instagram 🙂 mi trovate come @NONNACOOL

Inscriverti al mio CANALE YOUTUBE

Visitare la mia PAGINA FACEBOOK

See you soon!!

Ross.

Lifestyle

COSTUMI SHOPPING IDEA – COME ABBINO COSTUMI DIVERSI

13th luglio 2018

 

Quest’anno ho rifatto il guardaroba di costumi. Mi sono divertita a fare un mix and match per ottenere più opzioni interscambiando pezzi di sopra e di sotto tra i vari costumi. Il mix and match oltre ad essere trendy é anche economico! 

Premessa: io amo i costumi interi, li trovo molto cool, raffinati e particolari. Una pecca del costume intero, è che se lo si indossa i primi giorni di mare, siamo fighe fino a quando non indosseremo il bikini per poi sembrare una nuova versione biscotti ringo… in costume.

Non a tutte importa il problema del bicolore perché non tutte vanno in giro con la pancia scoperta quindi chissene… a voi la scelta.

Tra i miei costumi ci sono entrambe le opzioni.

Primo, il mio preferito, acquistato a gennaio per il viaggio di nozze in Asia uno dei più apprezzati su Instagram.

Secondo preferito è un costume monospalla intero che diventa un body/top per un outfit da party in spiaggia o in città.

Anni 60 style. Total black e mutandina a vita alta che valorizza le forme femminili e tira fuori tutta la nostra femminilità. Eletto star di instagram!

Bikini semplice, black; praticamente ho usato il pezzo di sopra del bikini vintage ed ho comprato solo la mutandina normale.

Stessa cosa ho fatto con questo

E questo.

Al contrario qui ho usato la mutandina nera che avevo già, con questo reggiseno rigato con fascia larga sotto il seno… quanto amo le righe solo io lo so!! 

Parlando di righe, inserisco questo costumino che acquistai due anni fa per le vacanze in Grecia…ancora attuale ma un pó grande per me.

Infine le frange… non passano mai di moda. Stranamente avevo dimenticato di avere questo bikini… sarà perché quest’anno sono più una flowers lover.

Per non farsi mancare proprio niente un abitino da spiaggia carino che quando non si va al mare diventa una outfit cittadino.

Già dall’anno scorso i pom pom hanno colorato le nostre vacanze. Chissà l’hanno prossimo se ci toccherà staccarli uno ad uno o continuare ad indossare palline…haha LoL.

Buone vacanze a tutti!!

Godetevi questo mese di vacanza, non pensate a niente…a Settembre si vedrà.

With love, Ross ❤️

 

Hey!! Non scappare!!!

Ti aspetto su Instagram, Facebook e YouTube dove espongo il mio lifestyle tutti i giorni  e consigli interessanti. 

Per entrare nei miei profili clicca sui bottoni social e follow me!

E se vuoi ricevere la mia newsletter, Iscriviti!

Food

BANANA BREAD CON FIOCCHI D’AVENA, SENZA FARINA.

17th giugno 2018

Si, ancora mi accingo a provare e sperimentare ricette di banana bread, nonostante le precedenti versioni mi sono piaciute. Questa versione però ve la devo passare!

La ricetta dell’ oatmeal banana bread è, appunto, realizzata con l’avena, banana, uova ecc.. faccio prima a dirvi che non c’é aggiunta di zucchero, olio, burro, farina… “ma allora, di cos’é composto questo banana bread?!” Vi starete chiedendo alle mie spalle…

Ve lo dico subito…e non vi preoccupate di tempo e pazienza perche non ne avrete bisogno. È facilissimo!!

      Ingredienti:

  • 180 grammi di fiocchi d’avena
  • 3 banane medie e super mature
  • 2 uova 
  • un cucchiaino di burro di arachidi o mandorle (facoltativo)
  • uvetta 
  • gocce di cioccolato.
  • 1 cucchiaino di bicarbonato 
  • 2 cucchiaini di aceto bianco o aceto di mele.

     Procedimento:

Accendete il forno a 180 gradi.

Nel processore frullate l’avena fino a ridurla come una farina. Versate la farina ottenuta in una ciotola. Sempre nel blender, versate tutti gli ingredienti eccetto il bicarbonato e l’aceto e frullate fino ad ottenere una crema. 

Aggiungete gli ingredienti appena frullati alla farina d’avena insieme al bicarbonato ed aceto. Mescolate per bene e versate il composto in una teglia da plumcake, antiaderente  o leggermente oleata, che non sia troppo grande altrimenti il pane verrà basso. 

Ricoprite la superficie del composto con delle fettine di banana. 

Infornate a 180 gradi per 35 minuti. Fate sempre la prova dello stecchino. 

A cottura ultimata, spegnete il forno e lasciate che il banana bread si intiepidisca o raffreddi all’interno del forno.

Fatemi sapere se lo provate e condividete questa ricetta con il mondo intero! 

 

Lifestyle

SUMMER SHOPPING INSPIRATION

5th giugno 2018

Anche se a Londra l’estate sta (forse) iniziando adesso, io ho giá fatto un mini shopping. Ho pensato che poteva esservi utile, come ispirazione per i vostri acquisti. 

Anche se il mio shopping proviene da Londra, ricordatevi che c’é lo shopping online che ha tolto ogni confine e se non trovate esattamente quel capo potete sempre cercarlo altrove… tanto si strova!

Buona visione e buono shopping!!

Seguitemi su Instagram e condividete con me i vostri acquisti! 

Bye!!!

Food

SHEPHERD’S PIE DI LENTICCHIE E FUNGHI

30th aprile 2018

É da tanto che volevo provare la Shepherd’s pie, questa ricetta é British a base di carne ed io l’ho fatta con le lenticchie e funghi. Molto healthy!! Sembra difficile da preparare ma non lo é per niente! non potrei mai farvi questo… darvi una ricetta difficile!

Sono sicura che vi piacerá tantissimo quando avrete modo di assaporare questi ingredienti tutti insieme… 

INGREDIENTI:

  • Lenticchie
  • cipolla bianca
  • carote
  • patate bianche
  • funghi champignon 
  • Parmigiano Reggiano
  • prezzemolo, sale, pepe, erbe aromatiche.

PROCEDIMENTO:

Non vi scrivo le dosi esatte perché io quando cucino vado un pó ad occhio infatti ho cotto una quantità di lenticchie enorme che ne ho dovuto congelare una parte… LOL!

Prima che mi dimentico il forno dev’essere preriscaldato a 180/190 gradi.

Bollire le patate per preparare il purè.

Fase 1 : cucinare le lenticchie secche, quindi, aggiungere una una cipolla bianca, carote tagliate a dadini o rondelle, pomodori maturi o polpa di pomodoro in scatola, sedano tagliato finemente, erbe aromatiche a piacere.
Cuocete a fuoco medio seguendo le istruzioni sulla confezione.
Aggiungere il sale negli ultimi dieci minuti di cottura.
Mi raccomando fate asciugare il liquido, la consistenza delle lenticchie dev’essere come una polpa.

SAVE YOUR TIME: usa le lenticchie in scatola e cuocile con gli stessi ingredienti!

Fase 2: Nel frattempo trifolate i funghi quindi tagliargli a dadini e versarli in una padella con un filo di olio di oliva; condirli con aglio o cipolla, prezzemolo, sale e pepe ed aggiungere un po’ d’acqua. Cuocerli con coperchio.

Ora potete mescolare lenticchie e funghi.

Fase 3: Pelare le patate e preparare il purè come saprete già fare.

Fase 4: Assemblaggio: in una teglia leggermente oleata posizionate le lenticchie ben livellate.

Poi una bella spolverata di Parmigiano e poi il create una copertura con il purè. Schiacciatelo e livellatelo con le mani.

Spolverare un altro pò di Parmigiano ed infornare per circa 20/30 minuti fino a quando il purè risulterà un pò dorato e ben compatto.

Aspettare circa 15 minuti prima di servirlo.

            Love, laugh, eat… Ross.

Follow me! 

t

Food

I PANCAKES CHE DOVRESTI PROVARE NELLA VITA

13th febbraio 2018

Oggi é il pancakes day e domani é San Valentino ho pensato di raggruppare le ricette dei vari pancakes che ho provato e pubblicato sul blog in modo da farvi avere un recipe book post.

I miei pancakes sono tutti healthy, leggeri, senza glutine e strani! E sono qui per essere provati. In questo post non dimenticatevi dei pancakes tradizionali, queste varianti non vi faranno resistere.

Troverete la torta di pancakes, il pancake gigante farcito, pancakes al Matcha tea, ai fagioli… Vi divertirete sicuramente!

Fatemi sapere quale provate e cosa ne pensate. Scrivetemi un commento o cercatemi sui social @nonnacool .

PANCAKE GIGANTE FARCITO 

LINK RICETTA 

 

TORTA DI PANCAKES 

LINK RICETTA

 

TORTA DI PANCAKE

PANCAKES CON FARINA DI FAGIOLI

LINK RICETTA

FARINA DI FAGIOLI

PANCAKES AL MATCHA TEA

LINK RICETTA

Live Laugh Love and Eat!

Ross♥

Per rimanere sempre aggiornati sulle mie avventure ed il mio lifestyle seguitemi su: 

Lifestyle

CAVOLFIORE AL FORNO CON CREMA DI HARISSA E YOGURT

12th febbraio 2018

Il ritorno in societá!

In giro si vocifera che la Ross è tornata?!  Voci di popolo non sbagliano mai! Sono tornata, o meglio, sto tornando.

Senza perder tempo rifaccio il mio ingresso in società con una ricetta che mi ha conquistata al primo boccone, il cavolfiore con crema di Harissa e Yogurt.

È una ricetta molto salutare ed è per tutti! Anche per chi non ricerca ricette dietetiche ma adora cucinare questo ortaggio.

Per presentarvi al meglio la ricetta ci starebbe una battuta del cavolo, ma non voglio dire cavolate solo perché si tratta di un cavolfiore e far sembrare questa ricetta, una ricetta del cavolo… ok alla fine l’ho fatta!

Ok torniamo seri! Vi serviranno solo tre ingredienti, poca pazienza e poco tempo. La ricetta che abbiamo sempre sognato insomma.

Ingredienti:

  • 1 cavolfiore
  • 2/3 cucchiaini di Harissa
  • 3 cucchiai yogurt bianco o panna da cucina

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 200 gradi.
Togliere via le foglie verdi e lavare bene il cavolfiore in superficie, asciugarlo con un panno. Tagliare la base dura lasciando il cavolfiore intero.

Avolgere il cavolfiore e sigillarlo  in un foglio di alluminio e cuocerlo per 30 minuti in forno . Se il cavolfiore è grande richiederà un tempo di cottura piú lungo; quando la forchetta si infilerà in esso allora sarà pronto. 

Preparare la crema di yogurt ed Harissa. Circa due/tre cucchiai di yogurt e due/tre cucchiaini di Harissa. Se non avete l’harissa potrete sostituirla con la paprika dolce o piccante ed il concentrato di pomodoro. Inoltre si può sostituire lo yogurt con la panna da cucina. A voi la scelta!

Distribuire la crema di yogurt ed Harissa sulla superficie del cavolo ed infornarlo di nuovo senza coprirlo con l’allumio per altri dieci minuti affinché la salsa in superficie risulti cotta ed assorbita dal cavolfiore.

Spolverare con prezzemolo all’uscita e servire come contorno, antipasto o con riso.

Ps: queste dosi si basano sul mio cavolfiore medio piccolo, nel caso di un cavolfiore piú grande aumentare le dosi.

Live Laugh Love and Eat!

Ross♥

Per rimanere sempre aggiornati sulle mie avventure ed il mio lifestyle seguitemi su: 

 

Lifestyle

DOMENICA NON TI RICONOSCO! DAL DIVANO AI CAMERINI DI OXFORD STREET

10th ottobre 2017

Questo è un post adatto solo ad un pubblico femminile sia  adulto che minorenne, allevia lo stress ed alleggerisce i portafogli… ma non troppo!

Well! Le Domeniche noiose sono iniziate, dipende tutto da come le prendi ci sono le Domeniche noiose in cui sei super felice di restare in casa, in pigiama, a fare tutto e non fare niente e crogiolarti nella pigrizia assoluta. Poi ci sono le Domeniche noiose che però hanno un impatto negativo sul tuo essere pigra, ancora in pigiama…!!!

Ecco, in questo caso o cadi nel pessimismo cronico che, dopo il pranzo, diventa ancora più profondo perché si ci mette pure il pensiero del Lunedì o fai il grande passo e vai a farti un giro, un caffè o magari shopping.  Non bisogna avere grandi aspettative dallo shopping potrebbe rivelarsi solo un giro di perlustrazione tra le collezioni dei negozi… tutto ok! Spesso, quando  esco senza la mia wish list, faccio gli shopping migliori.

Tutto è partito da uno spazzolino da denti elettrico che mi ha suggerito mia sorella…pensate che grandi aspettative fashion avevo! Sfortunatamente, proprio di fianco a Boots, le famose farmacie/profumerie inglesi, c’era uno Zara con una bella vetrina autunnale… ed oltre a scattarmi una foto cool

 ho anche acquistato una maglietta estiva lol! No dai la t-shirt ormai è indossabile per quattro stagioni affermato.

Zara £ 15,99 

Perché l’ho presa? Perché mi piacciono un sacco quelle che io chiamo le ”mood t-shirt” che rispecchiano l’umore del momento in cui la si indossa.

 

Ed ho preso anche questa borsa nera molto carina non molto grande che si chiude a sacchetto.

 

Zara 15,99 Sterline – la trovi quí Zara bag 

Vi mostro questo cappellino ed orecchini che mi piacciono tantissimo ma non li ho acquistati perché li ho simili.

Zara cappellino £ 9.99 sterline Buy me . 

Zara Orecchini £12,99 sterline  Buy me

Esco da zara e vado da Marks & Spencer che è una catena di negozi presente nel Regno Unito con annesso shopping online. Quindi care Italian friends se proprio vi piace questo maglioncino con maniche bombate e perle, andate online o cercate qualcosa di simile in giro tanto si trova di sicuro o meglio ancora, armatevi di ago, filo e perle ed attaccatele voi.

Mark and spencer – 35 sterline. Puoi trovarlo qui Buy me

 

Mi sposto verso Oxford Circus e vado da H&M dove ho trovato un’altra delle mie gonne stile nonna ma veramente cool! 

H&M gonna – £ 34,99 buy me

Eccola. È di tulle nero ricamata con questi fiori troppo carini. Secondo voi una gonna di tulle che amo per di più fiorata potevo mai lasciarla?

Sperò ci sarà anche negli store di H&M Italia altrimenti online.

Da H&M ho anche acquistato questo maglioncino grigio che indosso con la gonna, per aggiungerlo alla mia collezione 50 sfumature di grigio del mio guardaroba. Questo però è un grigio chiaro! Umilmente trovato sullo stand dei super saldi delle cose che nessuno ha considerato ( £7). Grazie per averlo lasciato, mi serviva proprio! 

Sempre da Boots oltre al famoso spazzolino ho acquistato questo rossetto. Vi posto la foto della storia di Instagram – seguimi quí

Stay Matte – Rimmel – 200 Pink Blink £ 5,99 Sterline

Lo shopping domenicale è finito, spero che con il mio express shopping vi abbia ispirato abbastanza per il vostro shopping. Fatemi sapere con commenti e sui social.

Continuate a seguirmi sui social e sulle storie che raccontano di me e dalla mia vita a  Londra ogni giorno.

Love…love…love… Ross ♥

Non perderti nulla…!

Ti aspetto su Instagram, Facebook e YouTube dove espongo il mio lifestyle tutti i giorni e consigli interessanti. 

Per entrare nei miei profili clicca sui bottoni social e follow me!

E se vuoi ricevere la mia newsletter, Iscriviti!

 

Food

PANCAKE LIGHT FARCITO – CHE GRANDE IDEA!

1st ottobre 2017

Questa settimana condivido  la ricetta che illude tutti. Se la guardi pensi che sia una bomba, in realtá é una ricetta fit e buona come le bombe. Quante volte ci siamo detti ”vorrei mangiare e non ingrassare…” , si puó! Basta mangiare le cose giuste ed avere la pazienza di prepararsele a casa. Ma le ricette di nonnaCool non sono difficili, quindi non vi rubo molto tempo anche se vi piace stare lontani dai fornelli. 

Si tratta di una torta che non é proprio una torta vera, é un inganno perché sembra una chocolate cake a tutti gli effetti. E’ un grande pancake, proteico e ripieno di yogurt. Un altro pancake cake tra le mie ricette ma diverso dalla torta che fatto per il mio compleanno. Lascio qui la ricetta se volete provarla 

Questo é un evoluzione, si tratta di un pancake gigante che di solito faccio la mattina a colazione, per mancanza di tempo e per pigrizia, invece di fare tanti pancakes ne faccio uno gigante che vale per due o tre. Una mattina mi sono impegnata in un pancake super proteico con il bianco d’uovo che mi é venuto alto come un tortino cosí l’ho ripieno e decorato come una torta. 

La mia versione é senza glutine e lattosio ma puo essere preparato anche con altre farine. Senza zucchero e burro. Non me ne vogliano gli Americani ma le loro frittelle sono troppo per le mie colazioni sane.

Ingredienti:

  • 50 gr di farina di riso integrale ( o farina normale)

  • 150 gr di albume o 5 albumi

  • 40 gr di yogurt greco o di soya

  • 4 gr di lievito per dolci.

  • 2 cucchiai di Cacao amaro

  • Per la farcitura: frutta a piacere e yogurt.

Procedimento:

Montare gli albumi a neve non fermissima, aggiungere lo yogurt, poi la farina e continuare mescolare con le fruste elettriche; infine aggiungere il lievito. Se l’impasto é troppo solido aggiungere un pó di acqua o latte.

Preriscaldare un padellino antiaderente e versarci l’impasto. Cuocere con coperchio per 5 minuti, poi girare il pancake al contrario e cuocere per altri 5 minuti, sempre a fiamma bassa.

Il padellino dev’essere piccolo il mio é di 14 cm ma se l’avete piú piccolo ancora meglio perché fará lievitare di piú il pancake.

Tagliare a metá il pancake e farcirlo con yogurt e frutta a piacere. 

Preparare la glassa:

In un pentolino sciogliere due cucchiai di cacao amaro con un cucchiaio di acqua o latte e mescolare, su fiamma bassa, fino ad ottenere una crema ne troppo liquida ne troppo densa. Se occore piú acqua aggiungete un cucchiaino alla volta.

Versare la glassa al cioccolato intiepidita e decorare con altra frutta.

PER LA VERSIONE AL CIOCCOLATO AGGIUNGERE 40 GR DI CACAO AMARO ALL’IMPASTO DEL PANCAKE.

Fatemi sapere se preparate questa delizia a colazione ed il risultato ottenuto.

With Love. Ross ♥

Non perderti nulla…!

Ti aspetto su Instagram, Facebook e YouTube dove espongo il mio lifestyle tutti i giorni e consigli interessanti. 

Per entrare nei miei profili clicca sui bottoni social e follow me!

E se vuoi ricevere la mia newsletter, Iscriviti!

 

 

 

 

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Close

Fatal error: Call to undefined function is_product_category() in /home/blastiko/public_html/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 452