All Posts By

nonnaCool

Lifestyle

PIZZA DI QUINOA

22nd Settembre 2017

Reset – settare – SETTEMBRE! Il mese della giusta predisposozione a… dell’ ordine, del ricomincio da qui…

Scrivo questo post in una calda/fredda, non si capisce, serata British; mentre mi gusto la mia zuppa di minestrone davanti al computer. Tranquilli in questo post non voglio parlarvi della mia zuppa verdognola ma di una pizza!

E quando dico pizza dico pazza! Si perché non é una pizza normale… eheh ho detto tutto! É una pizza fatta solo di quinoa, SI! Avete capito bene!

Celiaci, intolleranti al glutine, sportivi, fit people e healthy world, aprite bene gli occhi e leggete questa ricetta, molto gustosa e facile da preparare.  

Questa pizza é ricca di proteine, vitamine C-E, magnesio, potassio e fa tanto bene ai muscoletti ed intestino.

Ho giá anticipato una foto della pizza di quinoa sulle storie di Instagram e le vostre risposte desiderose della ricetta mi hanno portato a svelarvi questa chicca, proprio stasera che ci sono le audizioni di  X Factor !! Poi non dite che non vi penso!

Difficoltá: ZERO! 

Ingredienti:

150/200 gr di quinoa

Origano

Sale

Mozzarella

Passata di pomodoro

Capperi

Pomodori secchi

Basilico

Procedimento:

Mettere a bagno la quinoa la sera prima. Il giorno dopo scolarla e sciacquarla per bene sotto l’acqua corrente. Eliminare tutta l’acqua in eccesso e frullarla nel processore insieme a sale e origano fino ad ottenere una crema che abbia la consistenza di un impasto.

In una teglia anti aderente o rivestita con  carta da forno, bagnata e strizzata, disporre la crema di quinoa dandole la forma della pizza. 

Infornare a 180 gradi per 20 minuti circa o fino a quando risulterá dorata e ben solida.

Aggiungere tutti gli ingredienti per il top, quindi: passata di pomodoro, mozzarella, capperi, pomodori secchi, basilico ed infornare fino a quando la mozzarella si sará sciolta. 

Io per gusto personale ho scelto questi condimenti, ma si puo fare di qualsiasi gusto si preferisce; con prosciutto, rucola ecc…

With Love, Ross ♥

***

Non perderti nulla…!

Ti aspetto su Instagram, Facebook e YouTube dove espongo il mio lifestyle tutti i giorni e consigli interessanti. 

Per entrare nei miei profili clicca sui bottoni social e follow me!

E se vuoi ricevere la mia newsletter, Iscriviti!

 

Lifestyle

BACK TO LONDON – LA SETTIMANA POST VACANZE

26th Luglio 2017

La settimana dopo le vacanze che tristezza…era cosí bello passare le giornate in spiaggia sotto il sole pensando solo alle cose belle e spensierate. Mentre scrivo sto ancora immaginando me su quel lettino in spiaggia. Tornando con i piedi per terra, invece della sabbia morbida e calda, tocco il pavimento del mio appartamento inglese ed invece della vista mare ho la vista computer… so che voi non potete capirmi perché ogni giorno su facebook vedo le vostre belle fotine mentre ve la spassate al mare, mentre qui…

london rain

Cosa faccio nella settimana post holidays?

Oltre alle mie dieci mila routine, ho anche una routine post vacanze al mare. 

Perché?

Dopo una setimana di caldo, salsedine e secchezza, la mia pelle e capelli non mi ringraziano ed anche la mia alimentazione é andata a farsi… (bip).

Questa é la settimana del ”back to normal” (ritorno alla normalitá)  e vi mostro in modo generale quello che faccio.

Il frigo piange…

E’ vuoto. L’ho svuotato prima di partire, quindi prima cosa da fare un carico di frutta, ortaggi e verdura. Ovviamente non mancano anche i legumi, pesce, pollo, yogurt, porridge (fiocchi d’avena). Questa é una spesa basic per non soffrire la fame del post vacanza; poi piano piano faccio una lista e riempio la dispensa.

     spesa dieta

Passiamo alla cura personale!

Metto un olio idratante nei capelli e lo faccio agire per svariate ore mentre faccio commissioni, palestra ecc..

olio capelli

 Quale Olio uso?

mashooq oil

in questo periodo sto usando quest’olio MASHOOQ, che mi ha mandato l’azienda tempo fa per farmelo provare, questa é la terza volta che lo applico e sono in grado di fare una considerazione sulla qualitá.

Mi piace tanto, non lo uso spesso perché é molto intenso ed ho paura che usandolo tutte le settimane sia troppo per i miei capelli. Per le situazioni di capelli disastrosi é perfetto.

E’ un concentrato di sei oli 100% naturali: mandorle dolci – cocco – oliva -palma- girasole – germe di grano, preparato con aggiunta di vitamine e sali minerali. 

Bisogna applicarlo prima dello shampoo, sulle radici, lunghezze e punte, Pettinare i capelli per distribuire in modo uniforme il prodotto ed avvolgere la testa con pellicola o un’asciugamano bagnata con dell’acqua calda. Io l’ho tenuto in posa circa tre ore perche sono sempre la solita esagerata.

Questo concentrato di oli penetra a fondo nel capello, nutrendolo ed aiutando a prevenire la rottura. E’ molro utile anche per capelli stressati da  piastre e ferri per capelli, usati con ossessionee capelli colorati.

Insomma una botta di vita e salute per i nostri capelli!

Per l’acquisto basterá andare su www.mashooqhair.com e decidere la quantitá desiderata. 

Passiamo alla mia faccia da…

Domanda: ma la pelle del vostro viso, dopo le vacanze al mare, ha una reazione negativa? Io durante il mare e sole ho una pelle bellissima, poi nei giorni che seguono le vacanze iniziano a comparire brufoletti sottopelle, e diventa  molto piú secca…insomma una strana reazione. Ho letto su qualche blog di altre beauty blogger, che é normale perché la pelle é stata sotto stress ed ora reagisce cosí.

Ho bisogno di idratarla e provo la maschera Hydra Bomb di Garnier che avevo acquistato prima delle vacanze.

garnier

Bisogna tenerla in posa quindici minuti, ma con questa maschera in viso si sta cosí bene che la tengo cinque minuti in piú. Ho pubblicato una foto nelle storie di Instagram e non a tutte é piaciuta questa maschera. Qualcuna ha risposto che c’é troppo prodotto… Io non l’avevo mai provata, forse per i trattamenti d’urto e perfetta perché la quantitá di prodotto é abbastanza per il tipo di secchezza; al contrario potrebbe risultare eccesivo se non si ha l’esigenza di idratare il viso cosí tanto.

E’ il momento di mani e pedi…

lo smalto che avevo messo prima di partire non si é mosso ma é diventato opaco a causa della salsedine. Vi consiglio questa marca perche dura tanto, quasi sette giorni! Ovviamente io uso i guanti da cucina anche per lavare un cucchiaino altrimenti ciao smalto!

cheeky varnish

La marca dello smalto é Geeki. Me lo regalo’ la mia amica Laura (@witblog su instagram) quando seppe che Ale mi regaló l’anello di fidanzamento. Insieme allo smalto mi regaló una manicure da Cowshed per una mano degna di un anello. Le cose che fa lei… 

 Questo é lo smalto che tengo sempre a portata di unghie nel cassetto della scrivania… per rattoppare piccole scheggiature da tastiera :D.

Fitness routine:

Riprendo la palestra seguendo questi allenamenti: Spining, Boot Camp, un workout che faccio con una serie di esercizi e Yogaaaaa!!!

 

 

yoga pose

 End of the week!

In sette giorni ho fatto altre cose ma qui ho scritto solo le cose che potrebberó darvi un’idea su come ricominciare una bella settimana al rientro dalle vacanze.

Mi piacerebbe sapere le vostre abitudini. Scrivetemi tutto quello che fate nei commenti…sono curiosa!!!

 Torneró a parlare di vacanze al piú presto.

With Love Ross.

 Post in collaborazione con www.mashooqhair.com

Follow me:




 

Food

RISOTTO DELL’ESTATE CON ZUCCHINE E LIMONE

19th Luglio 2017
risotto zucchine e limone

La scorsa settimana sono stata in Puglia, a Ginosa Marina, per le vacanze. Ho trascorso una settimana bellissima, godendomi in pieno il mare, il sole, il clima perfetto ed il cibo. Ho cucinato tante ricettine buone e leggere, alternandole con altre super caloriche da vacanza 😀

Vi voglio far provare questo risotto zucchine e limone! L’ispirazione l’ho presa dall’atmosfera estiva e dal gusto fresco del limone. Questo risottino é light perché non ho utilizzato burro e formaggio, ma voi siete liberi di arricchirlo.

La foto che ho pubblicato su instagram é stata molto apprezzata, spero apprezzerete anche il gusto!??

Ho utilizzato le zucchine che questa meravigliosa terra, la Puglia, regala, risultato del lavoro dei contadini che continuano a coltivare frutta e verdura per poi rivenderla nei vari angoli di strade. Spero che questa tradizione  rimanga per sempre e non venga distrutta dal mercato di importazione che non ha nulla a che vedere con i prodotti locali, Italiani!

Poi oltre alla bontá, c’é il contatto umano con il venditore… ”e vi sembra poco?!”

Scusate lo sfogo…non ce l’ho con voi, mi arrabbio con chi cerca di calpestare il tesoro che l’Italia produce!

All’uscita della spiaggia, trovavo sempre vari fruttivendoli che con i loro tre ruote offrivano il raccolto del giorno piú un sorriso ed una battuta.

Tra questi c’éra questo signore che nei momenti poco affollati, approfittava per farsi una dormitina sulla sua sedia piegevole, davanti alla suo negozio di frutta ambulante.risotto zucchine e limoneQui ho acquistato delle zucchine e limoni per preparare la ricetta del risotto che vi andró a spiegare passo passo.

Ingredienti:

  • tre zucchine 

  • riso per risotti ( tre cucchiai a persona)

  • scorza di un limone

  • cipolla bianca

  • prezzemolo

  • un dado vegetale per il brodo

  • olio EVO

Procedimento:

Prima di tutto preparare il brodo con un dado.

Lavare ed affettare le zucchine. In una pentola soffriggere in un filo d’olio la cipolla bianca, quando sará appassita aggiungere le zucchine; cuocerle con un pó d’acqua e coperte con coperchio, per circa dieci minuti.

Aggiungere il riso e tostarlo per qualche minuto, poi versare il brodo e cuocerlo come si fa per il risotto… 

Quando il riso sará cotto, toglierlo dal fuoco, aggiungere prezzemolo, e la scorza del limone. 

Lasciar riposare per cinque minuti prima di servire.

With Love, Ross
risotto zucchine e limone

Se ti é piaciuta la ricetta fammelo sapere, lasciami un commento!

Follow me:




Food

TORTA DI PANCAKES – UNA TORTA DI COMPLEANNO LIGHT

30th Giugno 2017

“Che torta bellissima!”, “Come l’hai fatta?”,”La ricetta?”, “La voglio provare!!!” “Ma che torta è?”.

Queste sono solo alcune delle vostre reazioni sulla mia torta di pancakes, dopo che ho postato la foto  su Instagram, Facebook e WhatsApp.

Così Ieri ho compiuto 34 anni! Un compleanno di Mercoledì, nel mezzo della mia healthy-fit routine (che fortuna!). Come ho detto più volte, solo la Domenica è il mio “foodporn day”, cosí ho pensato di prepararmi una torta leggera leggera e fit… LA TORTA DI PANCAKES!

È senza glutine, senza burro, senza lievito, con solo un cucchiaio di zucchero in totale e senza lattosio. 

Ecco com’è andato il mio B-day:

Martedì sera ho preparato la mia torta di pancakes. E sulle note di Tiziano Ferro, seguito da Beyoncé ed altra musica fricchettona, ho completato il mio capolavoro verso le 22:00, poi subito a letto. 

La mattina del compleanno, la sveglia mi ha buttata giù dal letto alle h. 5.45, mi sono preparata per andare a lavoro ed alle h.6:15 ho svegliato Ale per celebrare il mio Compleanno all’alba! Poverino… 

Ho scelto questo party al sorgere del sole (che non si è visto), primo perchè la Torta pancake è perfetta per la colazione, secondo perchè sapevo già che dopo lavoro saremmo rientrati tardi.

La sera, infatti, siamo andati a teatro a vedere “THE LION KING”; spettacolo favoloso, da aggiungere alla lista delle cose da fare a Londra.

E cosí alle h 6:00  esprimo il mio desiderio and Happy Birthday To me!

TORTA PANCAKE

Adesso tocca a voi! Please, prendere carta e penna o stampare questa pagina!

Di cosa avremo bisogno:

Pancakes

Crema di yogurt

Frutta fresca: fragole – mirtilli – banane o altra frutta a piacere.

Glassa di cioccolato.

Confettini colorati. 

Prima di tutto preparare i pancakes,   Per comodità io li ho preparati il giorno prima (ve lo consiglio) e conservati in frigorifero coperti con pellicola. 

INGREDIENTI PER I PANCAKES:

200 gr di farina di quinoa

200 gr di farina di grano saraceno 

600 ml di latte di mandorle o riso

Un uovo

Un pizzico di sale

Alternativa:

400 gr di farina per dolci normale

Latte vaccino 

PROCEDIMENTO:

Unire le farine ed un pizzico di sale, aggiungere l’uovo sbattuto ed infine il latte. Amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e denso ma non troppo.

In una padella anti aderente, riscaldata, versare circa un mestolo di composto e diffonderlo per tutto il fondo della padella. Il risultato dev’essere una sorta di crepe. Quando si saranno formate delle bolle in superficie allora girare il pancake e cuocerlo per qualche secondo dall’altro lato. 

Poi preparare la crema di yogurt per la farcitura. Anche questa l’ho preparata il giorno prima (consiglio!) e conservata in frigorifero.

INGREDIENTI PER LA CREMA DI YOGURT:

50 gr di fecola di patate

40 gr di zucchero 

500 ml latte di mandorle (o altro)

300 gr Yogurt Greco o Yogurt di Soya

PROCEDIMENTO:

Riscaldare il latte, quando sarà quasi bollente, aggiungerlo alla fecola di patate e zucchero senza formare grumi. 

Girare fino a quando la crema sarà densa. Coprire con pellicola e lasciarla raffreddare completamente.

Quando sarà fredda aggiungere un vasetto di 350gr di Yogurt greco ed amalgamare il tutto con delicatezza. Riporre in frigo per un’oretta minimo. 

Se dovessero formarsi i grumi (com’è successo a me) frullare il tutto con un mixer.

Adesso ci manca la glassa di cioccolato che consiglio di prepararla poco prima di usarla.

INGREDIENTI PER LA GLASSA DI CIOCCOLATO:

150 gr di cioccolato fondente 

Mezzo cucchiaio di zucchero

75 ml di acqua

PROCEDIMENTO:

In un pentolino, sciogliere tutti gli ingredienti insieme a fiamma bassa, girandoli spesso. 

Quando la glassa si sarà formata, lasciarla intiepidire prima di versarla sulla torta.

ASSEMBLARE LA TORTA:

Iniziare la base con un pancake, spalmarci sopra la crema di yogurt ed aggiungere fragole e banane tagliate a fettine sottili e mirtilli. Non riempire lo strato di frutta, basterà qualche fetta sparsa.

Coprire con un altro pancake e rifare la stessa procedura; quindi spalmare crema di yogurt, poi frutta, di nuovo pancake e così via fino a formare una torre. TORTA DI PANCAKE

Coprire il top con la glassa di cioccolato intiepidita e con l’aiuto di una spatola far si che il cioccolato scenda sui lati in modo casuale ed disordinato.

Decorare con confettini.

Riporre in frigo per almeno un’oretta prima di servire.

 

Ho cercato di essere chiara il più possibile, tutti gli step per la preparazione sono di estrema facilità! Per qualsiasi domanda lasciatemi un commento.

Approfitto del momento per ringraziarvi tutti per gli auguri siete stati tantissimi e molto affettuosi. 

With love, Ross




Healthy

15 IDEE PER PREPARARE L’ACQUA AROMATIZZATA A CASA

19th Giugno 2017
acqua aromatizzata

Bere bere bere… ma perché é cosi noioso bere! Mi riferisco all’acqua ovviamente… 😀

Senza acqua non funziona niente. Corpo e mente sono come abbandonati a se stessi, ma sono qui per fare l’elenco dei benefici dell’acqua perchè li conosciamo bene.

Ormai conosciamo tutti la regola degli otto bicchieri di acqua al giorno; ma non è un limite anzi è meglio dire bere ALMENO otto bicchieri di acqua di giorno…

Io bevo regolarmente ma a volte ho dei periodi in cui mi devo ricordare di bere e se non ho l’acqua a portata di mano alzarmi per riempire un bicchiere d’acqua è un’impresa difficile. Poi peró mi riprendo subito perchè avverto subito le conseguenze negative come stanchezza, mal di testa ecc…

Bere acqua dalla bottiglietta aiuta ad affrontare questo grosso sacrificio. Ma da oggi non sará piú noioso assumere la giusta quantitá di acqua se questa ha un gusto.

Ultimamente un’altra delle mie fisse é l’acqua aromatizzata. É un vero piacere per dissetarsi, per rinfrescarsi ed un’idea molto cool da presentare quando si apparecchia la tavola per gli  ospiti.

E fu cosi che l’acqua prese un sapore…

Ecco alcune ricette che di solito preparo. Il procedimento é uguale per tutte: basterá aggiungere i seguenti ingredienti in una bottiglia o caraffa d’acqua e riporla in friglorifero per almeno un’oretta. Piu’ tempo riposa piú intenso sará il sapore, nulla toglie che puó essere consumata sin da subito.

 

CETRIOLO – LIMONE E MENTA

ACQUA AROMATIZZATA - WATER INFUSION

ZENZERO E MELA

ACQUA AROMATIZZATA - WATER INFUSION

ALTRE IDEE:

  1. LIMONE  MENTA E MIRTILLI

  2. MELA E CANNELLA

  3. FRAGOLA E LIME

  4. MANGO E PAPAYA

  5. FRAGOLE E BASILICO

  6. TIMO E LIMONE

  7. ANGURIA E MENTA

  8. ZENZERO 

  9. LAVANDA

  10. LIMONE E BASILICO 

  11. KIWI E LIMONE

  12. CILIEGIE

  13. ROSMARINO E LAVANDA

Poiché io vi voglio tutti ben idratati, ho preparato per voi un PDF da stampare.

Istruzioni per l’uso: tenere sul tavolo, sulla scrivania, a scuola, all’universitá, in borsa… ovunque! In questo modo non avrai piú scuse e controllerai il tuo livello di idratazione giornaliero. Basterá cancellare il bicchiere ogni volta che avrai bevuto; a fine giornata i bicchieri dovranno essere tutti cancellati e continua a bere!!!! Che non fa male!

STAY HYDRATED AND PRINT ME!

D R I N K   M O R E   W A T E R . . .

With Love, Ross.




Food

RAGÚ ALLE NOCI – UN INSOLITO RAGÚ CHE VI PIACERÁ.

12th Giugno 2017

Quando si parla di ragú il pensiero va dritto dritto ad un bel sugo rosso di carne! Ma io voglio distogliere il pensiero dal ragú tradizionale e farvi provare il ragú di noci. Guardandolo somiglia al ragú di carne ed é altrettanto buono e facilmente digeribile. Senza farlo apposta mi é venuta fuori una ricetta vegana (eliminando il Parmiggiano) e vegetariana.

A differenza del mitico ed inimitabile ragú della nonna, si cucina nella metá della metá del tempo. Solo 25 minuti ed é pronto. Giá lo amo!

Io una particolare dipendenza dalla frutta secca, volontariamente tendo a dimenticare che é una bomba calorica; ma ha cosí tanti benefici che lo sgarretto si puó fare…

Qualche giorno fa ho ricevuto un box di frutta e verdura biologica, Italiana, da Eat Vita London. Quando l’omino delle consegne ha bussato con quel box pieno di meraviglie, mi sono sentita a casa… Si, ero giá a casa… intendevo dire in Italia… Ok, basta con le nostalgie noiose!

Cosa c’era all’interno?

Eat Vita London

Broccoli, cavolo cappuccio, pomodori san Marzano, ravanelli, arance, kiwi, un melone, lattuga, finocchi ed un pacco di cantucci al limone e pistacchio. 

Tutte cose buone e molto saporite… ma i pomodori, quei pomodori… che in Inghilterra profumavano di campagna Italiana, mi hanno commosso.

Eat Vita London

Veggie and fruit box from VITA

Dunque per il blog scelgo, ovviamente, i pomodori e cucino un delizioso ragú di noci. É perfetto per chi vuole sperimentare nuovi gusti, per chi segue una dieta povera di carne e rientra anche nelle diete vegane e vegetariane. Proprio per tutti!

 

Ingredienti:

  • Pomodori freschi San Marzano (by Eat Vita)

  • Noci

  • Scalogno o cipolla bianca

  • Basilico

  • Vino rosso per sfumare

  • Pasta (formato a scelta)

  • Olio di oliva

  • Sale e pepe

  • Parmigiano Reggiano

Procedimento:

Prima di tutto tritare le noci grossolanamente, devono avere la dimensione della carte macinata. Soffriggere lo scalogno o la cipolla in olio di oliva, poi aggiungere le noci tritate e  tostarle per qualche minuto facendo attenzione a non bruciarle. Aggiungere il vino rosso e sfumare. Poi aggiungere i pomodori San Marzano tagliati a cubetti, basilico ,sale e cuocere per circa 25 minuti a fuoco medio. A fine cottura aggiustare di e spolverare un po di pepe. Scegliere un formato di pasta a piacere tra fusilli, tagliatelle, orecchiette o penne; Condite la pasta con il ragu’ di noci e spolverare del parmiggiano reggiano prima di servire.

Se vivi a Londra e vuoi realizzare questo sugo all’Italiana, approfitta dello sconto del 10% sull’ordine di un food box.

Usa il codice “N O N N A C O O L” (fino al 30 giugno 2017). 

With Love, Ross




 

 

 

Food

OVERNIGHT PORRIDGE – COME PREPARARLO PER UNA COLAZIONE SANA

6th Giugno 2017
overnight porridge - fiocchi d'avena

Dunque…vorrei una colazione che:

  1. sia giá pronta al mio risveglio, come in albergo.

  2. rispetti la mia alimentazione povera di grassi e riccha di nutrienti.

  3. sia perfetta per il lavoro ed il pre workout.

  4. sia gustosa e non triste.

  5. facile e veloce da preparare.

  6. che possa farmi dormire fino all’ultimo minuto e trasportarla in borsa. 

Forse non tutti gli essere umani desiderano queste tre cose ma sono sicura che il 70% lo pretende. Se state pensando che venga qualcuno a prepararvela, vi sbagliate. Lol!

Basterá impiegare cinque minuti del vostro tempo la sera, prima di andare a letto.

Fino ad ora vi ho ossessionato le mattine con i porridge in versione classica. Da oggi vi perseguiteró con questa versione da frigo che vi attende dopo una lunga notte di riposo.

Sono un irrefrenabile ”porridgista”! Quando ero in Italia giá mangiavo l’avena a colazione, non sempre, ma era presente nel reparto cereali e cose per la colazione, della mia cucina. In Inghilterra sono proprio passata al partito dei ”porridgisti”.

Per me compro il porridge senza glutine e come avrete visto nei post precedenti, oltre alla colazione, ci faccio anche delle torte light, perfette per la mia dieta fit infrasettimanale.

Ma oggi signore e signori vi mostreró questa nuova tentenza in casa nonnaCool: l’overnigt otmeal, che detto tra noi, é il porridge (avena) preparato la sera prima giá con tutti gli ingredienti e lasciato in frigo a riposo tutta la notte.

In questo modo l’avena assorbirá tutti i liquidi e prenderá il sapore della frutta. La mattina sará un vero piacere gustarvi questa colazione sana!

INGREDIENTI:

  • 4 cucchiai di fiocchi d’avena (a persona)

  • Latte vegetale quanto basta (alternativa anche latte vaccino)

  • 2 cucchiai di Yogurt 

  • 1 cucchiaino di semi di chia

  • 1 cucchiaino misto di semi di : girasole – lino – zucca

  • Una manciata di bacche di Goji

  • Miele

  • Frutta a piacere.

PROCEDIMENTO:

In un vasetto capiente o una tazza alta, aggiungere i quattro cucchiai di avena, i semi di chia, la frutta a scelta tagliata a pezzetti e lo yogurt.

Mescolare il tutto con il latte, assicurandosi che il latte penetri fino in fondo e venga assorbito da tutti i fiocchi d’avena, soprattutto quelli sul fondo.

Il porridge non deve essere secco, perché durante la notte assorbirá tutto il latte, quindi abbondare con il liquido senza problemi. Chiudere con coperchio o pellicola e riporre in frigo per tutta la notte.

La mattina guarnire con i semi di girasole, lino e zucca; aggiungere qualche manciata di bacche di Goji ed un pó di miele. 

Per i dormiglioni si consiglia di dormire fino all’ultimo minuto e portare a lavoro il porridge.

Ecco come li ho preparati io:

overnight porridge - fiocchi d'avena

Con banana e kiwi

overnight porridge ricetta

Fragole e banana

 

With Love, Ross




Food

TORTA DI PORRIDGE – RICETTA FIT

26th Maggio 2017
TORTA DI PORRIDGE

Da quando ho messo piede in questa nazione, l’Inghilterra,  io ed il Porridge abbiamo stretto amicizia. Chi mi segue su instagram e facebook ormai conosce bene le mie healthy colazioni con porridge preparato in vari modi.

Almeno una volta al giorno mi viene chiesto: “ma cos’é il porridge e perché lo mangi tutti i giorni?”

Sono i fiocchi di avena!

Il porridge fa bene? SI!!! Perché una ciotola di porridge oltre alla bontá ci fornisce una carica di vitamine, fibre, carboidrati, sali minerali e la mattina e un toccasana per tutti!

Esiste anche la versione senza glutine per non tenere in disparte gli amici gluten free.

Dopo una breve lezione sul porridge andiamo a preparare LA TORTA DI PORRIDGE!

É una ricetta FIT, senza glutine, senza lievito, senza lattosio e senza burro; infatti ho sostituito il burro con la banana.

Non é una torta che cresce tanto e la consistenza é compatta e leggermente umida. Perfetta da mangiare con yogurt o da inzuppare nel latte o tea.

 Mangiare una, due, tre fette di torta al porrige la mattina o al pomeriggio senza scrupoli? Con la Ross si puó! 

INGREDIENTI:

  • 100 gr fiocchi di avena

  • 200 gr di farina

  • 350 ml di acqua

  • 120 gr di banana matura

  • 100 gr di zucchero

  • 2 uova

  • 80 gr di uvetta

  • 1 cucchiaino di cannella

  • essenza di vaniglia

  • mezzo chUcchiaino di sale

  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio.

PROCEDIMENTO:

Prima di tutto preparare il porridge quindi  bollire l’acqua e versarla in una ciotola con il porridge. Lasciare in ammollo per venti minuti cosí i fiocchi assorbiranno tutta l’acqua.

In una terrina, schiacciare la banana con una forchetta fino ad ottenere una consistenza cremosa, poi unire lo zucchero ed amalgamare con le fruste elettriche. Poi unire le uova ed in seguito il porridge, la vaniglia e la cannella; mescolare bene.

A parte unire la farina con il sale ed il bicarbonato, aggiungerli al composto di porridge. Infine aggiungere l’uvetta ed amalgamare.

Mettere l’impasto in una teglia da plum cake ed infornare a 180 gradi per 20/25 minuti. 

*se si dispone di una teglia rotonda una con diametro 20cm o 23 cm andrá bene lo stesso.

TORTA DI PORRIDGE

Vi è piaciuta la mia ricetta? Datemi vostre notizie nei commenti e seguitemi sui vari social per tenerci in contatto. Thank you!!

With Love, Ross

Food

LENTICCHIE AL LIMONE E CURCUMA CON SALMONE

18th Maggio 2017

Questa ricetta sembra difficile ma non lo è per niente! Le lenticchie al limone e curcuma è uno dei miei piatti che rientra nei 30 minuti di preparazione.In genere mangio solo la zuppa di lenticchie al limone ma questa volta presa dall’ inspirazione ho arricchito la ricetta con curcuma e salmone.

È un piatto salutare, proteico, ricco di OMEGA3 e poi è buono!

Io ho usato le lenticchie rosse, che poi diventano gialle, ma si possono usare anche le lenticchie normali.
Quello che consiglio di fare è metterle a bagno per almeno un’oretta / due in modo da facilitarne la cottura e la digestione. Non so voi ma io quando mangio legumi mi viene una “panza” che sembro al nono mese di gravidanza… con le lenticchie meno e tenendole a bagno non mi danno più fastidio.

Non vi fornisco le dosi precise perchè di solito cucino le lenticchie in abbondanza e le mangio anche un paio di volte a settimana quindi, non sto li a misurare con la bilancia.

Ingredienti:

• Lenticchie rosse / normali
• Filetto di salmone
• Peperone rosso
• Qualche pomodorino
• Due/tre fette di limone
• Prezzemolo
• Mezza cipolla bianca
• Un cucchiaino raso di curcuma
• Olio EVO.  

Procedimento:

In una padella mettere il filetto di salmone con il succo di un limone. Coprire con coperchio e cuocere per circa 10/15 minuti. Dipende dalla grandezza del filetto.

Tritare la cipolla ed il peperone rosso ed in una pentola, unire tutti gli ingredienti; quindi, cipolla, peperone, pomodorini, prezzemolo e le lenticchie precedentemente tenute in ammollo e poi sciacquate.

Aggiungere acqua appena sopra il livello delle lenticchie e cuocere per circa 20 minuti a fuoco medio. A cottura ultimata aggiungere la curcuma ed olio di oliva e mescolare a fuoco spento.

Impiattare le lenticchie ancora calde, con il salmone e le fette di limone che profumeranno il piatto e daranno un gusto fresco.

Lenticchie limone e curcuma

Vi è piaciuta la mia ricetta? Datemi vostre notizie nei commenti e seguitemi sui vari social per tenerci in contatto. Thank you!!

With Love, Ross

Lifestyle

MAMMA GUARDA! INDOSSO LA TUA GONNA DI 35 ANNI FA.

12th Maggio 2017
pizzo nero

”Mamma mostrami i tuoi abiti e capiró com’eri”.

Questa é la storia delle nostre mamme prima di dare vita alla nostra generazione, quando erano loro le giovani ragazze, la nuova generazione prima della nostra.

1982, esattamente un anno prima che nascessi, una ragazza anzi signora da poco, si reca a fare shopping ed acquista una gonna nera di pizzo chantilly con la fodera di raso nero dal taglio obbliquo.

Nel 2017 quella che era una sposina, oggi è una mamma di tre figli: Rossella 33 anni, Raffaella 27 e Carmine 26. Esatto sono io la primogenita. Qualche settimana fa, mentre ero in Italia, mi chiede piú volte di andare su in mansarda per dare un’occhiata a dei suoi vestiti che ha conservato per noi. La sua espressione non è per niente convincente, sembra dire: “sono sicura che non ti piaceranno ma dacci un’ occhiata lo stesso”.

 35 anni dopo apriamo quella scatola, come un tesoro nascosto, da cui esce un sacchetto per deodorare i panni che ormai il suo lavoro l’ha fatto, insieme a una serie di abiti perfettamente piegati e ben conservati che sanno di chiuso, di gioventù e di ricordi.

Spunta fuori questa gonna. É di pizzo! E quando io vedo pizzo, non resisto! Morbido, lucido ed il taglio della gonna mi piace! Rispecchia in pieno il mio stile!

Da una gonna capisco tante cose, riesco a vedere un po’ di lei, dei suoi anni, di cosa avrebbe potuto fare con quella gonna. Sembra una babanalitá ma la storia si cosrtuisce a pezzi. Io, che vivo di immaginazione, inizio il mio viaggio nel passato mentre apro e guardo quella gonna; pian piano l’immagine di me svanisce e mi ritrovo a guardare lei 35 anni fa che cammina per le strade magari andando ad un matrimonio, o semplicemente alla festa del paese. 

Guardo anche troppe pubblicitá, questa scena è quella della pubblicità di Dolce & Gabbana con la signora in abito di pizzo nero che cammina per le strade Siciliane.

Ritorno nel 2017, mi rivolgo a mia madre con tono imperativo ed esclamo: “questa é mia subito!”. I suoi occhi brillano e la sua insicurezza svanisce in un sorriso.

L’ho portata a Londra e l’ho indossata dopo pochi giorni, ricevendo un sacco di complimenti.

Con una sequenza di immagini, vi mostro come una gonna così elegante possa essere versatile e come l’ho resa meno impegnativa in modo da non dover per forza aspettare l’occasione giusta per indossarla. Carpe Diem!

ONE…

pizzo nero

Il mio tipico style fashion casual.

La indosso insieme ad una giacca che ho acquistato recentemente da H&M, una blusa bianca e le Adidas Stan Smith acquistate presso lo store Adidas, un giorno fa.

Cosí ci vado ad un appuntamento di lavoro easy, ma anche ad un meeting tra amici, ad una festa di compleanno. Quasi ovunque!

TWO…

gonna e tacchi

Lo stesso outfit, adesso diventa importante. Indosso i déolleté di Reiss acquistati l’anno scorso per il matrimonio della mia amica Cinzia. 

gonna e stan smith

Il mio segreto dei tacchi in borsa.

Questo è il segreto di chi é fuori tutto il giorno e non ha tempo di cambiarsi per un’occasione speciale. Basterà trasportare con sé un paio di scarpe in più per fare un cambio di stile.

THREE…

gonna maglioncino

A Maggio, quando dovrei dare spunti per outfit estivi, io devo sempre considerare l’opzione maglioncino che in Inghilterra vale per dodici mesi.

Poi mi piace tanto indossare una gonnna elegante con un maglioncino!

FOURTH…

stan smith stylegonna pizzo

Il total black ha sempre il suo perche’…

Versione comoda fashion casual + versione scomoda tacchi 😀

Gli outfit sono finiti, penso che per i prossimi 35 anni, questa gonna sarà spesso sotto i riflettori.

Ma alla fine perchè ho scritto questo post? Veramente solo per mostrare una bella gonna? No! C’é di piú dietro ad un pizzo nero. 

Per la festa della mamma, voglio ricordare a tutte le mamme, che per quanto noi possiamo sembrare interessate ad altre cose o magari prese dalla nostra vita intensa e spesso stressante, per noi é importante conoscere ogni cosa della vostra vita prima di noi. La loro storia per intenderci. Raccontare e condividere la propria storia con i figli, ormai adulti, é la base. D’altronde anche a scuola ci fanno studiare la storia per capire il presente. Noi figli siamo il frutto della storia delle nostre mamme (e papá), parlateci di voi e noi conserveremo ogni dettaglio.

With Love, Ross♥

stan smith

Close

Enjoy this blog? Please spread the word :)